IN RICORDO

tratto dalla RELAZIONE del PRESIDENTE 2016

..............

In questi miei tre anni trascorsi, ho avuto la fortuna di poter aver dato un contributo a salvaguardare l'ambiente, per la prima volta la Sat ha raggiunto lo scopo preposto di fermare un oltraggio al territorio che avrebbe causato danni senza possibilità di ritorno. Mi sto riferendo in particolare alla questione Serodoli, luogo incontaminato con la presenza di falde acquifere ad uso potabile che nonostante la stagione di secca sono restate attive.

La vita senz'acqua non può esistere e per assicurare un futuro alle prossime generazioni non possiamo danneggiare i pochi posti dove ancora l'acqua è stata protetta e salvata da un uso industriale del territorio,

Serodoli è stato per ora salvato, perché le Sat locali sono state in prima linea in questa lotta naturalistica, trovando l'appoggio e l'aiuto di molte persone con una grande sensibilità ambientale.

La mia dedizione al territorio mi è stata insegnata dal maestro Romedio Binelli, pioniere in Val Rendena della salvaguardia ambientale.              

..............        

Il presidente Paolo Querio

SERODOLI RESTI SERODOLI

Le sezioni SAT della Rendena e della Giudicarie hanno proposto  una iniziativa di grande interesse: salire sul monte Serodoli sabato 9 agosto 2014 e successivamente aprire un dibattito in quota sulla questione dell'ampliamento del demanio sciistico di Madonna di Campiglio in quella zona.

La recente cronaca delle Valli Giudicarie ha riportato in primo piano l'attenzione sulla volontà della Comunità delle Giudicarie di inserire, nel Piano Territoriale di Comunità, la previsione di ampliamenti di impianti e piste da sci in zona Serodoli, Val Nambino, Madonna di Campiglio.

La proposta di ritrovarsi come lo scorso 15 marzo, ma in versione estiva, nello stesso suggestivo e spettacolare ambiente della Val Nambino, è perchè SAT vuole proporsi come soggetto che promuove l'informazione ed il confronto attraverso il proprio fine istituzionale e cioè la frequentazione della montagna.

L'iniziativa è stata fatta  propria da SAT centrale e fa seguito alla manifestazione di interesse del 15 marzo scorso, quando duecento  satini sono saliti in quota per testimoniare la loro contrarietà alla ipotesi di costruire impianto e piste in quel luogo di grandissima bellezza.

SAT ha invitato in quota amministratori provinciali e locali, politici, il Parco Naturale Adamello Brenta, rappresentanti di categorie economiche  e di organizzazioni ambientaliste per un confronto dentro l'area interessata.

SAT invita tutte le sezioni a partecipare alla salita, ad essere presenti per testimoniare l'attaccamento al territorio e portare l'idea di una montagna integra e libera, di una frequentazione attenta, rispettosa e di uno sviluppo che sia equilibrato e compatibile.

 

SERODOLI - domenica 12 ottobre 2014

SERODOLI - sabato 9 agosto 2014

SERODOLI - sabato 15 marzo 2014

SAT PINZOLO   via Roma n° 13   38086  PNZOLO  -Tn-  Val Rendena     Codice Fiscale 86005690226

   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
JoomSpirit